l’abitabilità

era una casa molto carina
senza soffitto
senza cucina
[Sergio Endrigo]

l'abitabilità è un concetto elasticoil cantiere di Schrödinger, che finché nessuno controlla è sia aperto che chiuso

Agosto, A.D. 2010.
Il Comune ha dato l’abitabilità.

Entrare in casa nuova, trasferirsi dal vecchio appartamento in affitto alle nostre quattro mura di proprietà (della banca). Son soddisfazioni di quelle che te le ricordi tutta la vita.

Dal terrazzo della sala-cucina, una vista della strada dove passavamo per entrare, davanti al portone d’ingresso.

In compenso l’ascensore lo avrebbero attivato quattro mesi dopo, a vigilia di Natale. Giusto il tempo di farci tenere le scatole del trasloco in garage quel tanto che basta per poter buttare via più libri e ammenicoli vari, dopo che il primo acquazzone ha intasato di terra le fogne dei seminterrati (ma chi poteva prevederlo?) e riempito tutto con un metro d’acqua.

L’abitabilità, in fondo, è un concetto elastico.

ma era bella, bella davvero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...